12 Maggio 2016
Dal Sindaco Nogarin una cultura politica ed istituzionale estremamente confusa. Documento del Circolo PD San Jacopo di Livorno

Caro Sindaco Nogarin,
come gran parte della città, anche noi siamo molto, ma molto sconcertati. Non tanto e non solo perché sei indagato per concorso in bancarotta fraudolenta nell’inchiesta AAMPS, ma per come, sul fatto, argomenti le tue ragioni  non facendo mai leva sulla tua responsabilità politica e personale, sul senso delle istituzioni, sul fatto che sei Sindaco non degli elettori Cinquestelle, ma di tutti i cittadini.
Emerge una cultura politica ed istituzionale estremamente confusa che sta alla base della tua totale incapacità di governo e della tua inaffidabilità.
Inutile tentare sempre di scaricare su altri le proprie responsabilità.
Inutile tentare di nascondere l’immobilismo a cui hai condannato la città e le scelte folli compiute a proposito di Aamps.
Siamo costretti a ricordarti  che dal 2014 ad oggi, per il Comune di Livorno proprietario al 100 per cento dell’azienda partecipata, sei tu e non la passata amministrazione, il responsabile della gestione  dell’azienda, sei tu che hai contribuito ad ingigantire i debiti in maniera esponenziale, sei tu che hai creato confusione gestionale con il balletto degli amministratori da te nominati e  da te continuamente rimossi, sei tu che hai imboccato la strada pericolosissima, senza uscita per i lavoratori, l’indotto e ,la città del concordato preventivo in continuità, dalle opposizioni osteggiata e messa in discussione dall’odierno Consiglio di Amministrazione che sembra preferire la strada della ristrutturazione del debito.
MA guarda!
Quando sei stato eletto, la città chiedeva il cambiamento. Ha ricevuto paralisi e confusione.
Nessun serio progetto di sviluppo della città, nessuna logica di programmazione di buon senso dei servizi, blocco di ogni progetto avviato dalla precedente amministrazione, nessun segnale di futuro.
Tutto è fermo. Il porto lo stanno salvando, per fortuna, l’Autorita’ Portuale, la Regione, il Governo.
Noi non intendiamo strumentalizzare l’avviso di garanzia che hai ricevuto.
Ci limitiamo ad osservare che il giudizio sulla tua eventuale “buona fede ” non spetta a te, ma ai magistrati che devono decidere se hai rispettato o meno le leggi vigenti e non le regole del Movimento5S,  cui tu, maldestramente, ti richiami.
Nello stesso tempo non possiamo non rilevare l’assoluta incoerenza tra la teoria giustizialista del Movimento e la pratica attendista attivata di fronte all’avviso di garanzia a te recapitato.
È evidente che al Movimento a livello nazionale di Livorno non importa niente e che intende giocare una partita su più fronti.
Noi ci aspettiamo da te, di fronte al nulla o ai guasti da te compiuti ,cui ci hai abituato ed assistiamo,un atto di dignità, le dimissioni immediate,che pensiamo siano molto attese da una gran parte della città, anche quella che ti ha votato o sostenuto e   che è’ rimasta attonita di fronte alla tua straordinaria  incapacità di governo.

Dalle città
Livorno
Attualità e stato dell’arte dell’Accordo di programma per lo sviluppo economico dell’Area costiera livornese
Parità di genere e contrasto alla violenza – tavola rotonda
Rosignano
Conferenza “Rosignano Domani”
Lavoro e questione sociale. I valori e le nuove sfide del centro sinistra. Venerdì 24 agosto incontro Cesare Damiano
Cecina
Festa de l’Unità a Cecina. 13 – 19 agosto 2018 La Cecinella
Bullismo e Cyberbullismo. La prevenzione a scuola. Giovedì 7 giugno alle 21 incontro al Palazzetto dei Congressi di Cecina
Collesalvetti
Festa de l’Unità a Collesalvetti. 17 – 26 agosto Palazzetto dello Sport
Festa de l’Unità di Colognole. 11 – 15 agosto. Il programma
Castagneto Carducci
AperiReferendum a Donoratico. Giovedì 1 dicembre alle ore 19
Le ragioni del Sì al Referendum Costituzionale. Giovedì 24 novembre dibattito pubblico a Donoratico
Bibbona
Il candidato Andrea Romano incontra la cittadinanza a Bibbona. Martedì 27 febbraio alle ore 10
Martedì 20 febbraio doppio appuntamento con Silvia Velo a Bibbona
Capraia
Primarie: chi, dove, come e quando
Primarie 25 novembre. I risultati dell’Isola di Capraia